Piemonte Camping
Piemonte Camping Piemonte Camping Piemonte Camping Genial s.r.l.  
Piemonte Camping
Piemonte Camping
Home
CARTINA E STRADARIO
Piemonte
dettagli >>
MENÙ
Elenco strutture ricerrive CAMPEGGI
Itinerari da scoprire ITINERARI
Photo gallery PHOTO GALLERY
Mole Antoneliana MOLE ANTONELIANA
Basilica di Superga BASILICA DI SUPERGA
Palazzo Reale PALAZZO REALE
PROVINCE
TORINO TORINO
ALESSANDRIA ALESSANDRIA
ASTI ASTI
BIELLA BIELLA
CUNEO CUNEO
NOVARA NOVARA
VERBANIA VERBANIA
VERCELLI VERCELLI
LA MOLE ANTONELIANA
La Mole Antonelliana è il monumento simbolo della città di Torino. Prende il nome dall'architetto che la costruì, Alessandro Antonelli.
Storia. La mole è una struttura in muratura la cui costruzione iniziò nel 1863 ed è alta 167 metri. Originariamente doveva essere una sinagoga: era appena stata concessa infatti la libertà ufficiale di culto alle religioni non cattoliche e la comunità ebraica voleva costruire un tempio con annessa una scuola. La scelta di Antonelli come architetto si rivelò infelice, perché propose una serie di modifiche che avrebbero innalzato la costruzione a 113 metri, ben oltre i 47 metri originali per la cupola. Tali modifiche, l'allungamento dei tempi di costruzione e i maggiori costi, risultarono sgraditi alla comunità ebraica, che nel 1869 fece terminare i lavori con un tetto provvisorio. Nel 1873 venne alla fine fatto uno scambio con la città di Torino, che diede loro un altro terreno per costruire l'attuale sinagoga e si prese in carico la costruenda Mole che sarebbe stata dedicata al re Vittorio Emanuele II. Antonelli riprese la costruzione, con una serie di modifiche in corso d'opera che portarono l'altezza complessiva a 146, 153 e infine 167 metri, facendola diventare l'edificio in muratura più alto d'Europa. Purtroppo l'opera ha subito sofferto di problemi strutturali, data la dimensione relativamente ridotta della base e il peso che doveva supportare. Il terreno su cui sorge era inoltre luogo di uno dei bastioni costituenti le mura della città: demolite tali mura per ordine di Napoleone ad inizio '800, è possibile che il terreno non fosse ancora completamente riassestato quando si costruì la Mole. Antonelli lavorò alla Mole fino alla sua morte: era diventata leggendaria la specie di ascensore azionato da una carrucola che portava il quasi novantenne architetto a diverse decine di metri d'altezza per verificare personalmente lo stato dei lavori. Antonelli non vide però il completamento della costruzione, che fu portata a termine dal figlio Costanzo, mentre Annibale Rigotti decorò gli interni tra il 1905 e il 1908.

Storia del Museo del Cinema. Tra gli anni sessanta e gli anni novanta la Mole è stata usata come "balcone sulla città" grazie all'ascensore che porta ai settanta metri della cima della cupola dove c'è un piccolo belvedere, e per mostre temporanee. L'interesse della città sembrò diminuire in assenza di una collocazione definitiva per la struttura.

Traversie. La Mole Antonelliana non ha mai avuto vita felice. Durante la sua costruzione, il terremoto del 23 febbraio 1887 costrinse a modificare il progetto per consolidarlo. Il genio alato collocato sulla punta del monumento venne abbattuto nel nubifragio dell'11 agosto 1904, e fu sostituito da una stella di circa quattro metri di diametro; il genio si può ancora vedere all'interno della Mole, e viene regolarmente scambiato per un angelo. Il 23 maggio 1953 un altro violentissimo nubifragio, accompagnato da una tromba d'aria, fece precipitare ben 47 metri della guglia, che venne ricostruita nel 1961 non più in muratura ma con una struttura metallica rivestita di pietra. Durante i lavori di consolidamento si era deciso di stabilizzarne l'interno con enormi archi di cemento, che però snaturavano completamente l'interno dando uno sgradevole senso di claustrofobia; tra l'altro si erano levate anche voci critiche, che temevano che la troppa rigidità data alla struttura con questa cementificazione risultasse addirittura dannosa, riducendone la possibilità di oscillazioni elastiche
(Questo articolo è rilasciato sotto i termini della GNU Free Documentation License. Esso utilizza materiale tratto dalla voce di Wikipedia: "Mole Antoneliana". )
camping.it
camping-italy.net
campeggiando.it
campeggi-villaggi.it
adv.camping.it
Italiacampeggi.com
 
Guida ai campeggi e villaggi turistici d'Italia - Camping.it
 
Campeggi e Villaggi Turistici in Italia.
 
Guida ai campeggi e villaggi turistici d'Italia.

 
Piemonte Camping
Piemonte Camping
   
Piemonte Camping
Villaggi e campeggi in Piemonte developed by GeniaL S.r.l.
Copyright (1996-2017)
Genial s.r.l. Via Roma 318 - 64014 Martinsicuro (Te) - P.I. 00980800676
Valid XHTML 1.0 Transitional